siliotto Chi siamo? Dove andiamo? E ancora: qual'è lo scopo della vita? Siamo veramente noi stessi o la nostra personalità è condizionata e plasmata dall'esterno al punto da essere influenzata nell'individuazione dei desideri?
Sono questi alcuni dei temi con cui mi confronto nelle poesie sulla vita contenute nei miei libri.
Si tratta di domande su cui l'umanità si è sempre interrogata e che probabilmente anche tu ti sarai posto almeno una volta nella vita sforzandoti di trovare la "tua" risposta.
Ma forse, ed è quello che faccio io nelle mie poesie sulla vita, sarebbe il caso di non fermarsi all'individuazione della meta a cui dedicare la propria esistenza, ma di andare oltre e indagare l'attendibilità di tale risposta.
Più o meno tutti, infatti, abbiamo finito per decidere i nostri obiettivi e intraprendere il viaggio ad essi diretto. Un cammino irto di difficoltà che ci è costato tanto di quel poco tempo che la vita concede.
Abbiamo speso energie e giorni che nessuno potrà mai restituirci.
Ma questo che abbiamo stabilito essere lo scopo della nostra vita è davvero completamente "nostro"?
O invece è copiato dagli altri? Da modelli imposti dalla società nella quale viviamo?
In alcune delle poesie sulla vita da me scritte, e in particolare in due di quelle che trovi in questa pagina, mi domando appunto questo: dei desideri che ci spingono, quali realmente sono nostri e quanti sono invece indotti dalla famiglia, dagli amici, dalla televisione?
Ci troviamo forse in una recita in cui siamo costretti a indossare una maschera imposta da altri?
Forse quando ci sentiamo lontani dalla felicità è proprio perché stiamo seguendo un cammino che ci conduce a una meta sbagliata e inconsciamente lo sappiamo. Forse sarebbe meglio cambiare obiettivo e ricominciare da capo.
Ma siamo disposti ad ammettere di aver sprecato tutta la vita fin qui vissuta e a perdere per sempre il tempo e le energie finora investite?
E ancora: siamo pronti a subire l'emarginazione da parte di coloro che non hanno il coraggio di operare tale rinuncia, e che ci odiano perché ogni giorno il nostro cambiamento di rotta ricorda loro quanto sono codardi?

Oltre a questo argomento, nelle poesie sulla vita contenute in "Diario d'illusioni" e "Solidiversi" si parla del tempo che logora, della morte, della dignità e persino di politica. In questa pagina puoi leggere qualche mia poesia sulla vita e visualizzare un video in cui recito la lirica dedicata alla morte.
Buone riflessioni...

Poesie sulla vita da ascoltare e leggere:

- Maestra impietosa che tacita avanzi

(clicca sul video sottostante per ascoltarla)



Poesia sulla vita dal libro "Solidiversi" di Antonio Luca Siliotto.


E qui sotto trovi altre poesie sulla vita contenute nei libri "Diario d'illusioni" e "Solidiversi" . Per leggerle clicca sui titoli:

- Tempo impietoso che passi veloce
Una delle poesie sulla vita contenute in Diario d'illusioni.

- La porta che s'apre ed un raggio di luce
Una delle poesie sulla vita contenute in Solidiversi. Dodecasillabo, doppio senario.

Altre poesie »  Acquista i libri »

© 2012-2018 Antonio Luca Siliotto - mail@siliotto.it